Indietro

Toponomastica e tradizione nell'Alpinismo lento

L'associazione Mangia Trekking propone un nuovo modo per far conoscere i territori. Questa volta la visita al paese di Farnocchia (bosco di nocciole)

APUANE — Si tratta di un progetto ideato da Mangia Trekking. Denominato Toponomastica e tradizione, il suo programma viene sviluppato dall’associazione sulla base della recente collaborazione con il Parco Regionale delle Alpi Apuane. 

All’insegna dell’escursionismo responsabile e della valorizzazione dei territori, il piano delle attività vuol portare, nello specifico, l’attenzione sulle ricchezze turistico-culturali dei paesi apuani. Gli antichi cammini delle comunità locali, i primitivi mestieri,ed il tener viva la cultura e la memoria storica dei luoghi, sono il filo conduttore del progetto messo a punto da Mangia Trekking. 

Un alpinismo lento che si è ormai affermato, e va producendo veri e propri stili di vita e di movimento. 

Nell’ultima attività organizzata dall’associazione lente d’ingrandimento sul paese di Farnocchia, il cui toponimo deriva da bosco di nocciole. Un paese, ricco di storia, esposto al sole e che tanto deve alle piante di castagno che nei secoli hanno rappresentato una sua fondamentale risorsa. 

Il commercio, la produzione di carbone e la coltivazione della canapa furono tra le altre importanti e storiche attività dei suoi abitanti. Situato lungo il cammino che conduce sul panoramico monte Gabberi, il primo abitato di Farnocchia risulta risalire al 789 e nel corso del tempo fu distrutto in più occasioni.

L’ultima l’8 agosto 1944 dai tedeschi durante la seconda guerra mondiale. Con una giornata di alpinismo lento, aperto a tutti, l’associazione è salita prima sul monte Gabberi , poi ha visitato l’abitato di Farnocchia con la sua Pieve rinascimentale, ed ha concluso la giornata con una, molto apprezzata, piccola degustazione di prodotti tipici, presso l’unico caratteristico locale del luogo, la trattoria a conduzione familiare. 

Fotogallery

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it