Indietro

In Toscana diving e snorkeling anche fuori stagione

Foto di: R.Ridi

In Italia sono in continua crescita i soggiorni legati agli sport acquatici. L'isola d'Elba offre numerose possibilità a chiunque vuole vivere il mare

FIRENZE — Fra gli sport più praticati in Italia, secondo i dati Istat pubblicati a fine 2017, gli sport acquatici nel 2015, hanno coinvolto 4 milioni 265 mila persone, cioè il 21,1%, fra quelle che praticano attività sportive. Il nuoto, in base a questi dati, risulta comunque lo sport più diffuso in Italia. Cresce anche la pratica sportiva all'aria aperta in contesti non appositamente attrezzati.

Gli sport d’acqua inoltre risultano in continua crescita, secondo una ricerca pubblicata nel 2018 dall'Osservatorio italiano del Turismo outodoor. Dalle immersioni alla vela, dal surf alla canoa, passando per le nuove discipline come il S.U.P. (Stand Up Paddle) e il rafting, si tratta di attività che stanno facendo crescere il numero dei soggiorni, non solo per partecipare a tornei, gare, ma anche per trascorrere un po’ di tempo divertendosi in compagnia di amici o familiari. E queste, sempre secondo l'Osservatorio italiano del Turismo outdoor, sono le discipline che generano i maggiori flussi di turismo outdoor.

La Toscana è risultata come la regione più ricercata d'Italia per le possibilità che offre a chi vuole fare attività all'aria aperta ( Fonte Osservatorio annuale sul turismo outdoor) e nel caso degli sport di mare la costa tirrenica, compresa l'Isola d'Elba e le altre isole dell'Arcipelago toscano offrono numerose possibilità a chiunque voglia vivere il mare per rilassarsi o per attività più impegnative.

Se il diving e lo snorkeling sono le attività più diffuse, che permettono a differenti livelli di osservare ed esplorare la ricchezza e varietà dei fondali marini, sia andando alla ricerca di antichi relitti, sia per scoprire le creature marine che li abitano, sono anche attività sportive che si possono praticare in diversi periodi dell'anno, dato la mitezza del clima toscano, a patto però di munirsi di un'apposita muta. 

Fotogallery

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it