Indietro

La sicurezza in montagna parte dalla scuola

Il progetto montagna sicura dalle scuole di Lunigiana gli insegnamenti alpini che piacciono ed interessano gli studenti

VILLAFRANCA — Si è concluso a Villafranca in Lunigiana il progetto-esperimento dedicato alla prevenzione negli ambienti montani e sui sentieri. Il professore di scienze motorie Massimo Tedeschi, dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Leonardo Da Vinci” di Villafranca è stato il promotore di questa attività.

Si tratta di un progetto messo a punto ed approfondito dall’associazione Mangia Trekking, che per la prima volta, sul territorio nazionale, ha portato l’Alpinismo Lento sui banchi di scuola

Un’attività didattica per gli studenti, indirizzata alla loro formazione, ed alla prevenzione. A tenere le lezioni è stato direttamente il comandante Giuliano Guerri ( hiker – mountaineer ), collaudatore di accessori ed attrezzature da montagna, nonché presidente dell’associazione Mangia Trekking. 

Nelle classi, sono stati trattati gli argomenti relativi alla sicurezza, con particolare riguardo alle situazioni invernali. Freddo, vento, ghiaccio e valanghe. Dove la parola “prevenzione” ha tracciato la rotta in ogni ragionamento affrontato. Sono state inoltre descritte ed approfondite, le caratteristiche delle calzature, delle attrezzature, degli accessori e dell’abbigliamento, necessari per frequentare in sicurezza e con il necessario comfort i sentieri del mare e della montagna in ogni stagione. 

Come sempre a concludere il ciclo di incontri, il programma di preparazione fisica a cui è sempre bene attenersi per affrontare le vie della montagna in modo responsabile e consapevole. Una sezione relativa all’allenamento sportivo che solitamente viene approfondita in due fasi, una in aula ed una in palestra.

Così mentre in montagna ogni giorno sembrano avvenire tragedie, che con una opportuna formazione di base si sarebbero potute evitare, l’associazione guarda con attenzione e consenso all’interessante lavoro che si va sviluppando nel mondo della scuola. La prevenzione. A condividere i contenuti, dell’iniziativa il supporto del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano, del Parco Nazionale delle Cinque Terre, del Parco Regionale di Porto Venere e del Comune di Ventasso, il più grande della montagna appenninica, nonché primarie e rinomate aziende italiane dei settori escursionismo e alpinismo (Aku Camp, Vibram).

Fotogallery


Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it